Sanificazione: cos’è e come viene eseguita negli ambienti sanitari

La sanificazione degli ambienti nelle strutture sanitarie è un procedimento cruciale per affrontare la Fase 2 dell’emergenza Covid-19. Il termine sanificazione, prima utilizzato da pochi operatori del settore, oggi è sempre più diffuso. La divisione Sanificazione di GVM Servizi è una delle poche realtà ad aver ottenuto la certificazione ANMDO, per meticolosi standard delle procedure di sanificazione.

Ma di cosa si tratta, nello specifico? Lo spiega la Responsabile Tecnica Roberta Savelli della Divisione Sanificazione di GVM Servizi.
 
Cosa significa tecnicamente sanificazione?
La sanificazione è il complesso di procedimenti e operazioni che rendono salutare un ambiente. Comprende le attività di pulizia, di detergenza e disinfezione.
Con la pulizia e la detergenza si rimuovono dalle superfici e dagli ambienti le polveri e lo sporco visibile. È sempre importante fare questo lavoro prima di un processo di disinfezione, per evitare che gli agenti patogeni si annidino sotto i residui di sporco, riducendo l’efficacia dei prodotti virucidi.
 
C'è differenza tra sanificazione e igienizzazione?
L’igienizzazione (o disinfezione) racchiude il complesso di operazioni per distruggere o inattivare gli agenti patogeni. È quindi una parte della procedura di sanificazione e viene eseguita con procedimenti e prodotti specifici e certificati, che assicurano che virus, batteri, funghi e spore (quindi tutti i microrganismi che potrebbero causare patologie) siano uccisi o inattivati.
 
Quali prodotti vengono usati?
Nelle strutture sulle quali siamo attivi con la nostra divisione, si utilizzano, certificati e inseriti all’interno dei piani di lavoro degli operatori, con la scheda tecnica.
Per la pulizia si utilizzano detergenti alcalini o acidi a seconda della superficie; per la disinfezione si utilizzano prodotti a base di cloro o a base alcoolica, certificati come presidi medico-chirurgici. A seconda delle superfici, per non rovinarle, si utilizzano prodotti diversi. Tutte le superfici, comunque, possono essere sottoposte al trattamento e correttamente sanificate.
 
Vengono utilizzate tecnologie o strumenti specifici?
Gli strumenti utilizzati variano in base ai reparti e alle tipologie di intervento. Se prendiamo ad esempio aree come la sala operatoria o la terapia intensiva, la procedura di sanificazione è molto dettagliata e accurata. Prevede una sequenza fissa di passaggi molto precisi e l’utilizzo di prodotti a base di cloro, di attrezzature dedicate e panni monouso. Dopo un’accurata pulizia è possibile eseguire la disinfezione con macchinari all’avanguardia che emettono vapore a 175°C e prodotto virucida a base di perossido di idrogeno (l’acqua ossigenata).
 
Quanto tempo occorre per sanificare gli ambienti?
I tempi cambiano in funzione delle cosiddette “aree di rischio infettivo”, nelle quali sono classificati i diversi reparti di una struttura sanitaria. Si distinguono in basso medio e alto rischio. Per una sala operatoria, tornando all’esempio di prima, occorrono non meno di “45” minuti.
Una volta sanificati i locali, vi si può accedere dopo pochi minuti, quando le superfici sono asciutte.
 
Con che periodicità vengono sanificati i locali delle strutture sanitarie?
Nella rete GVM, dove siamo presenti, per garantire il massimo della pulizia ai pazienti, si effettuano una pulizia a fondo giornaliera e una pulizia tra una seduta e l’altra, o tra un intervento e l’altro. In tutti i casi ci si attiene scrupolosamente alle procedure scritte.
 
Come si misura l'efficacia del trattamento? Esiste una certificazione?
Esiste una verifica tramite tampone che nelle strutture dove siamo attivi viene eseguita in coordinamento con caposala di riferimento. Inoltre, le strutture hanno la discrezionalità di compiere ulteriori controlli sulla sicurezza.
Per dare ai pazienti una garanzia in più sull’accuratezza delle procedure di sanificazione, già da diversi anni, la divisione Sanificazione di GVM Servizi ha ottenuto la Certificazione ANMDO, che poche aziende del settore hanno conseguito: un ente terzo (e cioè estraneo a GVM) effettua trimestralmente i campionamenti delle superfici, verificando e attestando il risultato finale di tutto il processo di pulizia. 

 
Per maggiori informazioni visita il sito dedicato di GVM Servizi
RESTA INFORMATO.
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura. Ricevi i nostri aggiornamenti via email!
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura.
Ricevi tutti gli aggiornamenti via email.

Iscriviti alla Newsletter

La rivista online

GVM Magazine
Salute e Benessere: Il tuo appuntamento con l'informazione medico scientifica.
Scarica la rivista

IL GRUPPO OSPEDALIERO ITALIANO

Ospedali di Alta Specialità, Polispecialistici e Poliambulatori con Day surgery.

Le strutture sanitarie di GVM Care & Research accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale e convenzionate con Fondi Sanitari Integrativi, Casse Mutue e Assicurazioni Sanitarie, sono presenti in 10 regioni italiane.

Visita gli ospedali su GVMnet