I superfood: aglio, zenzero e moringa

Li abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni nelle nostre cucine, alcuni sono molto conosciuti, altri un po’ meno. Spesso consideriamo i superfood solo perché li usiamo per le diverse preparazioni gastronomiche, ma, talvolta, non  conosciamo a fondo le loro azioni benefiche sull’organismo, confermate, negli anni, da studi clinici, test in vitro e ricerche scientifiche. Conosciamoli meglio allora, grazie alla preziosa collaborazione della dott.ssa Erika GhettiDietista presso San Pier Damiano Hospital.

Caratterizzati, oltre che da profumi e sapori inconfondibili, anche da alcune capacità curative, è proprio partendo dagli effetti osservati a tavola, che le farmacopee di diversi paesi hanno focalizzato l’attenzione su attività terapeutiche specifiche particolarmente interessanti per la salute del nostro organismo.

L’intensità degli effetti è naturalmente diversa nei vari casi ma, in qualunque forma vengano usati, sono in grado di apportare numerosi benefici all’organismo umano.

Di seguito la descrizione di 3 superfood dei 17 ufficialmente riconosciuti i cui principi attivi, possono aiutare l’uomo a vivere meglio.

Aglio, cipolla e tutta la famiglia delle Alliacee

Principio attivo: allicina

E’ ricco di: vitamina A, C, E, Vitamine B1, B2 e B3, B6 carboidrati, lipidi, principalmente grassi polinsaturi, proteine e fibre.

Benefici: svolge un’azione antibatterica, vasodilatatoria, ipertensiva, antispastica, contro le infezioni e i virus influenzali.

Elementi contenuti: potassio, fosforo, calcio, sodio e ferro

Proprietà verificate: svolge un’azione protettiva nei confronti delle malattie cardiovascolari. I principi attivi dell’aglio (allicina) possono diminuire i livelli dei grassi nel sangue, aumentando nello stesso tempo il colesterolo HDL, quello “ buono” che pulisce le arterie. Inoltre, le capsule a base di aglio disidratato e polverizzato, possono essere di utilità clinica nei casi di ipertensione lieve e per combattere l’aggregazione delle piastrine.
L’aglio esercita un’azione antispastica, alleviando e prevenendo gli spasmi muscolari e antibatterica, aiutando a contrastare germi e infezioni.
Inoltre, consumare 4 g/al giorno (l’equivalente di circa 1 spicchio) aiuta a contrastare l’ipertensione. Sarebbe meglio consumare l’alimento piuttosto che assumere capsule e non masticarlo per evitare compromissioni dell’alito.
 
Perché l’aglio esplichi le sue proprietà benefiche, sarebbe necessario consumarne un bulbo intero al giorno, quantità difficile da sostenere, per questo si consiglia di affidarsi all’uso di capsule o altri preparati farmacologici o fitoterapici, ovviamente dopo consiglio medico.
 

Zenzero (Zingiber Officinalis)

Lo zenzero è un rizoma appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae.

Principio attivo: olio essenziale composto in prevalenza da zingiberene, gingeroli e shogaoli (principali responsabili del sapore pungente)

E’ ricco di: olio essenziale di zingiberene, vitamine A, B6 e vitamina C

Benefici: contrastare tutti i tipi di nausea e vomito, efficace nella cura dei dolori reumatici della fascia lombosacrale, vasodilatatore

Elementi contenuti: resine, mucillagini, potassio, magnesio, calcio, sodio, ferro, grassi, amido, proteine e carboidrati.

Proprietà verificate: le preparazioni farmaceutiche e fitoterapiche sono utilizzate soprattutto per contrastare la sensazione di nausea e vomito agendo sul tratto gastrointestinale grazie alla presenza di gingeroli e shogaoli che svolgono un’azione carminativa e assorbente 1.

Inoltre è amico della circolazione, ha un’azione  vasodilatatoria e antiaggregante delle piastrine, funzioni che tengono sotto controllo la pressione sanguigna.

L’estratto di zenzero è dimostrato essere efficace nel ridurre le sindromi da dolori reumatici della fascia lombosacrale 2.

Infine è utile nelle forme influenzali: aiuta a calmare la tosse, ha effetti riscaldanti, rafforza il sistema immunitario, è un antidolorifico e antinfiammatorio naturale.  

E’ un antichissimo rimedio terapeutico raccomandato dal medico greco Dioscaride, nel Trattato De Materia Medica, per il benessere dello stomaco. Nella medicina ayurvedica è noto come “medicina universale”.

Il sapore forte e piccante dello zenzero lo rende adatto all’accostamento con diverse preparazioni culinarie, in Giappone viene consumato anche sott’aceto (gari).
 

Moringa

La moringa appartiene alla famiglia delle Moringaceae.

Principi attivi: glucomoringina, foglie e fiori contengono glucosinolati

E’ ricca di: proteine, vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina K, vitamine E, aminoacidi essenziali, antiossidanti, acidi grassi essenziali quali Omega 3, Omega 6 e Omega 9.

Benefici: la sua azione antiossidante, antinfiammatoria, ipoglicemizzante, ipolipemizzante, ipertensiva, epatoprotettiva, drenante e ricostituente. La capacità di migliorare i processi metabolici e digestivi, partecipare alla regolazione dei livelli ormonali, proteggere il sistema cardiovascolare.

Elementi contenuti: è ricca di oligoelementi come zinco, selenio, ferro, potassio e calcio.

Proprietà verificate: contiene polifenoli che, prevenendo e contrastando i radicali liberi, svolgono un’efficace azione antiossidante e antinfiammatoria. E’ ipolipemizzante per la presenza di un fitosterolo bioattivo, ipoglicemizzante, ipertensiva, epatoprotettiva, drenante, ricostituente, migliora i processi metabolici e digestivi e partecipa alla regolazione dei livelli ormonali.

Protegge il sistema cardiovascolare per la presenza di acidi grassi essenziali quali Omega 3, Omega 6 e Omega 9.

Fake news: la moringa da sola fa dimagrire

E’ vero che aiuta a tenere il peso sotto controllo perché è particolarmente ricca di fibra e quindi come tale, aumenta la sazietà precocemente, ma certamente da sola, non fa dimagrire.

Detta anche “albero miracoloso”, originaria della fascia tropicale ed equatoriale, la moringa, è un vero e proprio nutraceutico, un alimento ricco di proprietà preventive e terapeutiche. Anche la FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) ne riconosce le proprietà benefiche 3.
 
Da ricordare: il consumo di questi cibi deve essere abbinato ad uno stile di vita corretto (non fumare, fare attività fisica, seguire una dieta sana priva di grassi saturi, ricca di vegetali , frutta e legumi come fonte proteica), da solo non basta per mantenere in buona salute l’intero organismo.


1. https://apps.who.int/iris/bitstream/handle/10665/42052/9241545178_vol1_ita.pdf
2. https://apps.who.int/iris/bitstream/handle/10665/42052/9241545178_vol1_ita.pdf
3. http://www.fao.org/traditional-crops/moringa/it/
RESTA INFORMATO.
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura. Ricevi i nostri aggiornamenti via email!

News correlate

Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura.
Ricevi tutti gli aggiornamenti via email.

Iscriviti alla Newsletter

La rivista online

GVM Magazine
Salute e Benessere: Il tuo appuntamento con l'informazione medico scientifica.
Scarica la rivista

IL GRUPPO OSPEDALIERO ITALIANO

Ospedali di Alta Specialità, Polispecialistici e Poliambulatori con Day surgery.

Le strutture sanitarie di GVM Care & Research accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale e convenzionate con Fondi Sanitari Integrativi, Casse Mutue e Assicurazioni Sanitarie, sono presenti in 10 regioni italiane.

Visita gli ospedali su GVMnet